zafferano in stimmi, purissimo. Produzione e lavorazione artigianale completamente naturale senza trattamenti e concimi chimici

Zafferano in stimmi (0,20gr)

13,00

confezione da 0,20 gr.

Zafferano in stimmi, purissimo, dell’Umbria.
0,20 grammi – dose per 8-10 persone
confezionato in orcetto di vetro e scatola di cartone per protezione luce e migliore conservabilità.

Una produzione interamente artigianale, senza alcun trattamento chimico ma completamente naturale, e un buon terreno ben concimato hanno permesso già dal primo anno di produzione un risultato ottimo. PERUSIAE AURUM – zafferano di Perugia ha un aroma deciso e un profumo che porta chiunque lo annusi a dire “buonissimo!”.

La coltivazione e la raccolta vengono realizzate in modo completamente artigianale, a mano.
L’impianto viene fatto entro fine agosto, la raccolta avviene tra ottobre e novembre. I fiori vengo raccolti a mano con le prime luci del giorno, quando ancora sono chiusi per assicurare il rendimento degli stimmi in termini di aroma. I fiori vengono poi portati al laboratorio dove vengono aperti e divisi tra petali e stimmi. Stesi e lasciati ad asciugare vengono successivamente essiccati per 6-8 ore. In ultimo si procede al confezionamente nelle diverse modalità, sempre rigosamente realizzato a mano.


PERUSIAE AURUM – zafferano di Perugia non è solo il logo degli stimmi di zafferano ma il marchio di un’intera linea di prodotti dell’Agricola Baldo&Riccia, a base di zafferano appunto, composta da confezioni di stimmi essiccati, fiori essiccati, confetture e marmellate di frutta fresca aromatizzate con stimmi, biscotti dolci e salati aromatizzati con stimmi o fiori. Tutto prodotto, raccolto e lavorato presso l’azienda in maniera artigianale e totalmente naturale.

Una produzione interamente artigianale, senza acun trattamento chimico ma completamente naturale, e un buon terreno ben concimato hanno permesso già dal primo anno di produzione un risultato ottimo. PERUSIAE AURUM – zafferano di Perugia ha un aroma deciso e un profumo che porta chiunque lo annusi a dire “buonissimo!”.